uHelp

burger
Press

Coronavirus, nasce uHelp per le persone più fragili: da Como l’idea solidale di un messinese

04 Maggio 2020

Facilitare le consegne a domicilio alle persone più fragili colpite dall’emergenza coronavirus. Si chiama uHelp, la app nata da un’idea di un gruppo di esperti di digital marketing come servizio no profit per facilitare le consegne a domicilio da parte di volontari e attività locali.

Con una piattaforma digitale semplice e intuitiva, uHelp si rivolge soprattutto a coloro i quali sono impossibilitati a uscire da casa per acquistare beni di prima necessità, ma non solo.

“uHelp è nata perché crediamo che in questo momento ci debba essere una forte attenzione sociale verso le persone più a rischio e in difficoltà. Siamo in cerca di associazioni e volontari disposti a utilizzare gratuitamente la nostra App, nonché di attività locali e istituzioni disposte a diffondere l’iniziativa su tutto il territorio nazionale”, spiega il messinese Dario Cardile, presidente dell’associazione.

L’app si propone di supportare anche tutte le attività commerciali locali che stanno cercando di sopravvivere in questo momento di incertezza economica. La piattaforma, infatti, consente ai negozi locali sia di vendere effettuando consegne a domicilio, che di ricevere pagamenti digitali senza alcun costo e senza “cash”.

L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Como e dalla città di Torino. Entrambi i Comuni si stanno impegnando a fornire supporto per diffondere l’iniziativa di uHelp nei territori di loro competenza, rivolgendosi a tutte le categorie che potranno collaborare nella piattaforma (volontari, richiedenti e attività locali).

uHelp è sostenuta attivamente da Stripe, Skebby, Fifth Beat, Impronta ADV e Cooperativa Sociale Bee.4, oltre che al Rotary Club Como.

Articolo Completo su Giornale di Sicilia.

Contattaci





Learn more

Un servizio no profit per le consegne a domicilio da parte di volontari e negozi locali, a supporto delle persone più deboli.

Per le richieste più urgenti Inviaci un WhatsApp